Fumo e denti

Cari lettori di Slow Dentist, continuo con le banalità: il fumo fa male, pure a denti e gengive, anche se non a tutti nello stesso modo.

Come capita di vedere forti fumatori arrivare a 90 anni e persone che non hanno mai toccato una sigaretta che, invece, hanno sviluppato malattie anche da giovani, allo stesso modo in odontoiatria capita che la familiarità, l’ambiente e la sfortuna, possano creare problemi anche a soggetti virtuosi, mentre persone trascurate e con cattive abitudini, come quella del fumo, possano avere gengive e denti sani, anche se magari tappezzati da uno strato di catrame.

migliori dentisti italia

 

QUALI SONO I VANTAGGI DEI NON FUMATORI?

In genere però, chi ha abitudini sane, gode di parecchi vantaggi:

  1. Minor incidenza di tumori orali, oltre a quelli polmonari
  2. Minore predisposizione alla malattia parodontale, la piorrea.
  3. Maggior capacità dei tessuti di guarire rapidamente in caso di estrazioni, interventi per la cura della piorrea, inserimento di impianti endossei. Ad esempio, nei forti fumatori l’implantologia è controindicata proprio per questo
  4. Migliore estetica. I  denti dei fumatori sono spesso macchiati di nicotina e catrame
  5. Alito più gradevole

 

(Vuoi sapere come combattere l'alitosi? Clicca qui)

alitosi cause e rimedi

È dimostrato che il fumo riduce il flusso del sangue (e quindi anche degli anticorpi che ci proteggono dai batteri) a livello della microcircolazione, cioè dei piccolissimi vasi che alimentano la gengiva.

Se in una gengiva sana questo effetto può essere meno dannoso, quando siamo in presenza di tessuti già indeboliti dalla malattia le conseguenze possono essere anche importanti.

Inoltre le incrostazioni di catrame possono combinarsi col tartaro e aggravare l’infiammazione a livello delle tasche parodontali, portando i denti a vacillare e poi a cadere spontaneamente.

Per lo stesso motivo, la guarigione di qualsiasi ferita in bocca diventa più lenta e più soggetta a complicanze, sia che si tratti di un dente da estrarre, sia che ci si trovi di fronte una ferita relativa all’inserimento di impianti, cioè di “radici artificiali” posizionate nell’osso al posto dei denti perduti.


COME AFFRONTARE IL PROBLEMA?

L’ideale sarebbe non fumare, ma se proprio non si riesce, limitare comunque la quantità di sigarette quotidiane (sopra le 10 sigarette al giorno diventa controindicato l’utilizzo dell’implantologia).

Se poi, mentre fumate, tenete in bocca una gomma da masticare senza zucchero, diminuite la formazione di macchie di nicotina sui denti.

Con l’entrata in vigore delle recenti disposizioni di legge rinunciare al fumo presenta poi un ulteriore vantaggio, non rischiare multe per aver gettato a terra un mozzicone.

 

Contributo del dr. Attilio Venerucci

> Visita la scheda di Dr. Attilio Venerucci Odontoiatra


Punteggio : 4.3 /5 - Recensioni totali: 4
Potrebbe interessarti anche: