La durata dello spazzolino manuale varia in relazione a più fattori

Dopo aver visto le differenze tra spazzolino elettrico o manuale, analizziamo le diverse tipologie di spazzolino manuale.

 

Quale spazzolino manuale scegliere?

La prima operazione consiste nell’individuare le diverse caratteristiche dello spazzolino manuale.

Parliamo in primis del manico e del collo. Il manico solitamente è di plastica e trasforma lo spazzolino in uno strumento ergonomico e maneggevole, mentre il collo permette di ammortizzare la forza esercitata.

In secondo luogo la testina che costituisce un supporto alle setole. La testina più corta, con un numero inferiore di ciuffi, consente di arrivare a tutte le zone della bocca.

Infine le setole, prodotte in nylon o poliestere, con filamenti a punta arrotondata. Le setole sintetiche sono quelle consigliate poiché non assorbono acqua e si mantengono dure.

banner migliori dentisti

Qual è il miglior spazzolino manuale?

Come già detto nelle scorse settimane sul miglior dentifricio o sul miglior filo interdentale, anche in questo caso nei supermercati troviamo diversi tipi di spazzolino manuale.

In realtà non esiste uno spazzolino ideale, ma gli studi condotti hanno dimostrato che lo spazzolino con testina corta e setole sintetiche con punta arrotondata sia quello più efficace. 

Agli spazzolini classici è possibile associare anche altre soluzioni con specifiche funzioni.

Lo spazzolino ortodontico viene utilizzato in presenza di un apparecchio fisso ed è composto da due file centrali di setole che sono più corte rispetto a quelle laterali.

Lo spazzolino monociuffo si caratterizza per il suo ciuffo di setole unico e il manico angolato che permette di raggiungere zone particolari come i denti del giudizio.

Infine, lo spazzolino sulculare che presenta una testina piccola con due file di setole. Viene consigliato per la pulizia di recessioni gengivali e post terapia parodontale chirurgica.

 

Quanto dura lo spazzolino?

La durata dello spazzolino manuale varia in relazione a più fattori. Deve essere sostituito quando perde la forma originale riducendo le capacità di pulizia dei denti. E’ consigliabile una sostituzione dello spazzolino ogni tre mesi onde evitare che le setole possano ridurre la capacità di eliminazione della placca batterica


Punteggio : 3.3 /5 - Recensioni totali: 19
Potrebbe interessarti anche: